Andare in crociera

Tutto quello che devi sapere prima di partire

Andare in crociera è un tipo di viaggio particolare, che attira persone di tutte le età: ecco cosa sapere prima di partire per una crociera.

Per chi non ci è mai stato è bene sapere che fare una crociera non è un viaggio troppo scontato: sulla nave ci sono tutta una serie di regole e modi di fare propri di quel mondo.

Ad aiutarci a discernere ogni dubbio sul mondo delle crociere ho chiesto una mano alla mia amica e collega Eleonora, esperta navigatrice.

 

In questo articolo vedremo quindi passo passo tutte le cose da sapere prima di andare in crociera. In particolare analizzeremo:

  • cosa fare prima di partire per una crociera;
  • cosa si può (e si deve) e cosa non si può portare in nave;
  • cosa si fa tutto il giorno su una nave da crociera (cosa che mi avete chiesto in tanti);
  • quanto costa fare una crociera e quanto si spende a bordo;
  • come funziona andare in crociera con le nuove regole covid (aggiornato ad Agosto 2022).
  • qualche extra

Tutti a bordo!

andare in crociera: tutto quello che devi sapere prima di partire

Cosa fare prima di partire per una crociera

Il mondo delle crociere ha tutta una serie di regole proprie: salire in nave è un esperienza mista tra l’imbarcarsi su un aereo e fare il check-in in un hotel.

Prima recarsi al porto bisogna infatti compilare un form online dove inserire tutta una serie di informazioni personali e scaricare la carta di imbarco, necessaria per fare il check-in.

Arrivati al banco del check-in si consegnano tutti i documenti richiesti, che in Agosto 2022 sono stati:

  • documenti, ovviamente,
  • carta d’imbarco,
  • green pass (o certificato di due vaccinazioni) e certificato di un tampone negativo fatto massimo 48 ore prima di imbarcarsi, ma di questo ne parliamo in dettaglio dopo.

La valigia non va portata con sé in camera ma va lasciata all’ingresso della nave e verrà ritrovata fuori la cabina entro un paio di ore.

Allo stesso modo quando si sbarca non si può sbarcare con la valigia (immagina che caos sarebbe far girare per la nave tante persone che si trascinano la valigia).

Bisogna lasciarla fuori la cabina entro l’una della notte precedente allo sbarco e recuperarla all’uscita.

Cosa portare e cosa non portare in crociera

Avendo le pretese di un imbarco aereo in un grandissimo albergo-città galleggiante, la crociera ha delle regole tutte sue anche su quello che si può imbarcare e su quello che non si può portare in nave.

Ma non solo.

Ci sono anche delle cose che è consigliabile avere con sé quando si fa una crociera: tutta una serie di outfit consigliati, per delle serate che ci sono in nave.

Cosa non si può portare in crociera

Prima l’utile e poi il dilettevole.

Quando si fa una valigia per una crociera è bene sapere che sarebbe meglio lasciare a terra tutta una serie di oggetti che, per ragioni di sicurezza e commerciali, non sono ammessi a bordo.

I primi sono tutti quegli oggetti che potrebbero causare incidenti vari ed eventuali: cose che si riscaldano per esempio.

Comincia ad abituarti all’idea di fare il tuo bel viaggio elegante senza il tuo phon, la piastra per capelli e di rinunciare per un po’ di giorni al tuo amatissimo caffè napoletano stretto stretto come solo tu lo sai fare.

Per ragioni di sicurezza a bordo di una crociera non sono ammessi nemmeno oggetti gonfiabili, scarpe con rotelle e skateboard e attrezzatura sportiva.

Altra cosa che potrebbe essere confiscata al banco check-in sono le bottiglie di vetro e i cibi non confezionati. Le prime sia per ragioni di sicurezza, sia perché a bordo c’è la possibilità di acquistare il pacchetto bevande. Per quanto riguarda, invece, il cibo non confezionato, le ragioni sono di natura igienico-sanitaria.

andare in crociera: tutto quello che devi sapere prima di partire

Quali outfit portarsi in crociera

Su ogni crociera ci sono delle serate con un particolare dress-code.

Rispettarlo non è di certo obbligatorio, ma fa parte del gioco e io lo trovo molto divertente: alla fine uno se decide di partecipare ad un tipo di viaggio un motivo ci sarà ed è bello anche assecondarne le regole.

Non in tutte le crociere ci sono le stesse serate. Prima di decidere cosa mettere in valigia consulta le informazioni della crociera che hai prenotato.

Qui di seguito però ci sono tutte le serate a cui abbiamo partecipato io ed Eleonora nelle diverse crociere che abbiamo fatto e i diversi dress-code delle serate:

  • Serata di gala. Qui potrai sentirti un principe o una principessa e sfoggiare quell’abito tanto bello che hai nell’armadio, ogni tanto guardi con ammirazione ma non hai mai occasione per cacciarlo fuori.
  • Serata white: tutti infermieri, gelatai e medici. Qui potrai sbizzarrirti con tutto quello che riesci a mettere di bianco: vestiti, accessori, trucco. Il mio consiglio è di lavorare di fantasia.
  • Serata flower: la parola-chiave è chiara: fiori dappertutto!
  • Serata hawaiana: quando si viaggia anche con la scelta del vestiario. È simile a quella floreale, ma con uno stile geo-localizzato.
  • Serata casual: non bisogna mica strafare tutte le sere. Qui potrai rilassarti e mettere semplicemente quello che vuoi, come vuoi.

 

Oltre ai diversi outfit per le serate, considera che in crociera ci sarà tanto da fare: piscina ed escursioni vanno per la maggiore.

Quindi non dimenticare di mettere in valigia i costumi da bagno e delle cose comode (soprattutto le scarpe, perché camminerai taaaaaaantooooo).

Se sei una persona sportiva che non riesce a rinunciare allo sport nemmeno in vacanza sappi che su ogni nave da crociera c’è una palestra sempre a disposizione degli ospiti!

Cosa si fa su una nave da crociera

“Santa, ma cosa si fa tutto il giorno su una nave da crociera? Non ci si annoia?”

Questa domanda mi è arrivata spesso nelle due settimane che sono stata imbarcata.

La risposta è: NO, non ci si annoia ed è stato confermato anche dagli ospiti dei gruppi che abbiamo accompagnato.

Su una nave da crociera ci sono attività di diverso genere ed è difficile annoiarsi. Vediamo insieme quali sono:

  • Piscine e solarium: se fai una crociera d’estate o in un posto caldo sappi che se la tua intenzione è rilassarti e sdraiarti (al sole o all’ombra) lo potrai fare perché le navi sono sempre fornite di piscine e lettini su vari piani.
  • Palestra: se non riesci a rinunciare allo sport nemmeno in vacanza non c’è nessun problema!
  • Animazione: balli, giochi, allenarsi in compagnia e serate in discoteca. I ragazzi dell’animazione sanno davvero come prenderti.
  • Eventi tutto il giorno: che ti piaccia il teatro o la musica a bordo avrai sempre l’occasione di guardare degli spettacoli davvero interessanti. Sono per lo più ballati, niente teatro sperimentale, ma ci sta!
  • Ristoranti: pizza, sushi, Irish pub, burger, street-food e tanti altri tipi di ristoranti ti aspettano a bordo. Si racconta che la crociera non sia il posto giusto per dimagrire, anche se testimonianza avverse ci sono sempre: c’è chi la cintura deve allargarla e chi deve stringerla.
andare in crociera: tutto quello che devi sapere prima di partire

Quanto costa una crociera e quanto si spende a bordo

Quanto costa una crociera? Altra domanda super-gettonata.

La verità è che dipende.

Non tutte le crociere hanno lo stesso costo: dipende dalla compagnia, dal giro che si fa con la crociera, da quanto tempo dura e dalle offerte che si riescono a trovare. Dipende se la si prenota direttamente con la compagnia della crociera o tramite tour operator esterni.

Sbirciando un po’ online ho trovato che i prezzi delle crociere partono dai 300-400 euro a persona.

Ma questa cifra comprende tutto quello che c’è a bordo? Eh no!

Quanto si spende a bordo di una crociera

Cosa comprende il prezzo di una crociera?

Il pacchetto base di solito comprende la cabina interna, un ristorante con cena servita e i vari ristoranti buffet della nave.

Ogni giorno arriva alla cabina il libretto delle attività che si faranno il giorno successivo sulla nave e lì è specificato cosa è gratuito e cosa non lo è.

Per fare un esempio c’era spesso la prova del massaggio – che avrei tanto voluto provare – che era gratuita, ma se volevi fare il massaggio completo era a pagamento.

E le bevande sono comprese in crociera?

Anche qui dipende dalla nave ma quello che è sempre compreso è l’acqua naturale al bicchiere al buffet e il caffè americano e l’acqua calda per colazione. Non sempre ai ristoranti l’acqua è compresa.

Tutte le altre bevande vanno o pagate singolarmente oppure bisogna acquistare un pacchetto bevande, che è possibile anche acquistare scontato prima di imbarcarsi. Ne esistono di vari tipi: solo per l’acqua, solo bevande analcoliche, quello che comprende anche le bevande alcoliche e quello per gli intenditori.

 

Anche le escursioni nelle varie città in cui attracca la nave non sono comprese nel prezzo base della crociera. A bordo si può scegliere di partecipare a tanti tipi diversi di escursioni e sarebbe un po’ difficile fare un pacchetto che le comprenda tutte.

andare in crociera: tutto quello che devi sapere prima di partire

Come si paga a bordo?

La regola di ogni crociera è: no contanti.

A bordo la carta che ti viene consegnata all’ingresso sarà il tuo passepartout: è la chiave per aprire la camera, è lo strumento con cui si esce dalla nave e si rientra, è la scheda da far scansionare per le attività che vuoi fare in nave e per pagare ai bar e ai ristoranti.

Per pagare, quindi, bisogna ricaricare la carta personale, tramite contanti o collegandola ad un conto.

All’inizio sembra un po’ difficile districarsi in tutte queste nuove regole, ma la verità è che lo staff di bordo è sempre lì pronto ad aiutarti.

Ma a bordo delle crociere prende Internet?

No, a bordo delle navi, quando si è in navigazione nelle acque internazionali, Internet non prende, o meglio ti potrebbe capitare che ti prendano dei soldi extra se hai il roaming dati attivo.

Quello che consiglio di fare poco dopo che nave parte è staccare il roaming.

Ogni crociera ha a disposizione anche vari pacchetti Internet: solo Whatsapp, Whatsapp e social etc.

Ma io mi chiedo, davvero vorresti rinunciare a questa bella occasione di social detox?

Come funziona con il Covid e cosa serve per l’imbarco

“Ma come funziona l’imbarco in crociera con il Covid?”

Le informazioni presenti in questo articolo sono aggiornate ad Agosto 2022.

Per l’imbarco su Costa Crociere a me sono stati chiesti:

  • due dosi di vaccino (o una dose di Johnson&Johnson) o guarigione da meno di sei mesi
  • tampone negativo effettuato nelle 48 ore prima dell’imbarco

Le regole a bordo della nave non sono così restrittive: la mascherina non è obbligatoria (anche se tutto lo staff della nave la indossa) e devo dire che l’atmosfera è molto libera sotto quel punto di vista.

La magia della crociera

Informazioni tecniche a parte, esiste un aspetto delle crociere che finché non si prova viene difficile immaginare: la magia di stare a poppa, guardare la scia della nave e lasciare fluire i pensieri.

Ringrazia Eleonora per questa parte dell’articolo, perché ha insistito particolarmente per farmelo inserire.

Fare una crociera significa abbracciare la magia di vivere sul mare, che sembra cosa da poco detta così, ma quando lo si fa è tanta energia: si guarda il mare e tutti sognano, si è distaccati dal mondo reale, dice l’esperta navigatrice.

andare in crociera: tutto quello che devi sapere prima di partire

Mal di ferro: la nostalgia della crociera

Chi si innamora del mare poi ne sente la mancanza quando ritorna sulla terra ferma; esiste una nostalgia del vivere in mare, delle navi da crociera: il mal di ferro.

Colpisce equipaggio, lavoratori che capitano sulle navi, esperti crocieristi e anche crocieristi casuali.

Eleonora, che conosce bene anche la Saudade do Brasil, mi racconta il mal di ferro con emozione nella voce.

Le vostre domande su come funziona fare una crociera

Mi sono arrivate diverse domande mentre ero imbarcata e la maggior parte ha già ricevuto risposta.

Ci sono però alcune domande che era un po’ più difficile inquadrare e quindi rispondiamo adesso.

Qual è l’età media dei passeggeri di una crociera?

Le crociere sono famose come “viaggio per signori più grandi”, ma è davvero così?

Secondo me ni.

Intendo che se si fa una crociera da soli è possibile che ci si ritrovi tra famiglie e adolescenti (ogni viaggio, poi, è a sé: trentenni e quarantenni in gruppo ci sono sulle crociere, certo, ma tendenzialmente è frequentata più da famiglie).

Io di solito lavoro con i viaggi di gruppo ed ero in crociera con dei gruppi già formati, che non mi pare proprio si siano annoiati. Come ogni cosa nella vita, dipende sempre da te!

Si soffre di mal di mare in crociera?

Essere imbarcati su una nave da crociera non dà la stessa sensazione di imbarcarsi su una nave più piccola (traghetto per esempio). Una nave da crociera è più grande, quindi più stabile. Il mal di mare è meno probabile.

Anche in questo caso ovviamente non c’è una risposta univoca.

Io tendenzialmente non soffro di mal di mare, ma mi è capitato raramente di sentire il mare sulle imbarcazioni piccole, mentre sulla nave da crociera, anche nei giorni di mare agitato, dove la nave un po’ ballava, non sono mai stata male.

Tuttavia, ho visto persone stare male.

Quindi dipende anche qui dalla tua sensibilità al mare.

Xamamina sempre a portata di mano, per ogni evenienza!

Come sono i rapporti con l’equipaggio?

L’equipaggio di una nave da crociera è molto disponibile.

Dalle persone che lavorano alla reception a quelle che lavorano al ristorante e nelle camere.

Ho sempre trovato molta collaborazione sia per le richieste fatte da me, sia per quelle fatte dal gruppo.

Se hai altre domande sul mondo delle crociere scrivimi su Instagram, dove potrai seguire le avventure quotidiane di vagabondaggio.

Non dimenticare di iscriverti alla Newsletter per rimanere aggiornato con le novità (sconti, opportunità per partire, guide di viaggio).

Segui anche la pagina Facebook di Wanderwave dove troverai spunti di viaggio e opportunità concrete dal mondo europeo.

Last but not least, dici ciao all’ammiraglio Eleonora, che mi ha accompagnato, insieme a due altri pazzi scatenati, in queste settimane imbarcata e se ti trovi a Roma partecipa ad uno dei suoi eventi organizzati con ‘Nnamo!